SIRANI | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Ad un passo dal caotico centro di Brescia, un’antica corte ristrutturata.

Un luogo dove l’aria che si respira sa di torte, pizza e brioche appena sfornate.

Una pasticceria, caffetteria da un lato dove è possibile degustare al momento ogni dolcezza e un ristorante informale dall’altro, dove si serve principalmente pizza gourmet, anche se forse non è il termine corretto visto che dà alla pizza una connotazione snob che proprio non le appartiene.

Da Sirani non si comprano solo pasticcini per il pranzo della domenica, ma è un posto da vivere tutta la giornata, partendo dalla colazione, passando per il pranzo e la merenda fino ad arrivare alla cena.

SIRANI

L’arredamento è semplice, ma ogni cosa curata nel dettaglio, un bancone dove sono esposti tutti i loro prodotti con packaging non tradizionali, si pensi ai barattoli per la vernice che contengono marmellata, lampade post industriali, libri di cucina nella sala da pranzo, scatole di cereali sugli scaffali, un cortile esterno dove le sere d’estate è possibile cenare con Edith Piaf in sottofondo, seduti su sedie di design colorate circondati da candele.

Sirani

I costi sono abbastanza alti, e su questo non vi è alcun dubbio, ma Nerio Beghi, il sig. Sirani, quando presenta la sua brioche aperta con marmellata e crema allo zabaione da manuale, o una fetta di panettone artigianale con fragoline di bosco come dolce, ha capito che molto spesso non è necessario strafare.

Materia prima di alta qualità e presentata a dovere.

image7

Pepite consigliano:

Pasticceria: Assolutamente da non perdere, pane burro e marmellata, cannoncini con sfoglia croccante riempita al momento, e il loro cappuccino Sirani con crema all’uovo.

Pizza: Per chi ama i gusti più tradizionali, “La rossa”, base condita con salsa al pomodoro e servita con una tazza stracolma di soffice burrata da versare sulla pizza a piacimento. Per i più golosi “La ingorgo”, una morbida focaccia che racchiude un ripieno fumante di gorgonzola patate e rucola. E per chi invece non c’è mai stato ovviamente “L’indeciso” due fatte servite con gamberi, due con astice e cipolla rossa di tropea, due con il patanegra e le ultime due con verdure di stagione, accompagnata da una porzione di verdure pastellate, quattro gusti per togliersi ogni sfizio.

Lascia un Commento