NÙN - TASTE OF MIDDLE EAST | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

nun taste of middle eastLo devo ammettere, alla veneranda etá di 32 anni suonati, non ho mai, dico mai mangiato un kebab.

Mai.

Ognuno proviene da un percorso diverso, ma camminano tutti nella stessa direzione, quella di una nuova coraggiosa avventura che ha iniziato con il passo giusto.

E non lo avrei fatto nemmeno dipinta e pagata… fino a ieri sera, quando ho assaggiato quello di Nùn taste of middle East, il nuovo, piccolo e carinissimo take away di specialità medio-orientali aperto da poco più di 10 giorni in via Spallanzani, a due passi da porta Venezia.

Damiano e altri 7 amici di cui 4 italiani e 4 ‘di seconda generazione’ come lui stesso ci dice, da sempre accomunati dalla passione per il kebab e le ricette tipiche delle terre del Medio Oriente, decidono di unire forze e amicizia ed aprire un punto vendita bianco, con pochissimi posti a sedere e giá una fila di persone fuori pronte a gustare i sapori speziati di hummus e falafel.

Ingegnere, chimico, product developer… Ognuno proviene da un percorso diverso, ma camminano tutti nella stessa direzione, quella di una nuova coraggiosa avventura che ha iniziato con il passo giusto.

nun taste of middle east5

Grazie alle esperienze di viaggio e ai preziosi consigli delle proprie mamme, i ‘magnifici otto’ danno il via alla loro esperienza nel campo della ristorazione e lo fanno proponendo ricette tipiche ma adattandole sapientemente a sapori a noi più familiari (meno aglio, un pizzico di spezie in meno) con un risultato bilanciato ma gustoso.

nun taste of middle east6.JPG

Oltre al classico panino per il kebab, la varietà si piadine proposte spazia da quella al kamut al farro, da quella romagnola a quella con olio extravergine. Scelto il ‘supporto’ si passa alla ciccia: carne di pollo, falafel oppure melanzane fritte, per un ripieno carnivoro ma leggero o vegetariano.

Il pezzo forte sono le salse: dimenticate solo il classico trio composto da bianca-harissa piccante-yogurt, qui non si scherza mica!

nun taste of middle east2

Provate allora l’hummus, baba ganoush (melanzane, sale, olio tahina) e la bademjam (melanzane, sale, olio, cipolla e panna acida) e aggiungete pomodori e insalata, ma anche patate lesse, fior di capperi, insalata israeliana o shirazi.

Voilá il gioco è fatto. Io, nota malfidata, mi sono buttata su hummus, falafel (buonissimi) e yogurt con cetrioli, prezzemolo, uvetta e noci ma non ho potuto far a meno di assaggiare il kebab di Andrea.

nun taste of middle east3

Risultato? Non vedo l’ora di tornare da Nùn per prendere il mio primo, vero kebab intero, tutto mio!!

Ah, qualcuno vuole venire con me? 😉

Nùn Taste of Middle East è aperto tutti i giorni dalle 12 alle 23 e sta mettendo in cantiere un servizio di delivery di cui, se fosse confermato, vi daremo notizia subito!

 

DOVE:

NUN – taste of middle east

Via Lazzaro Spallanzani 36, 20129 Milano

https://www.facebook.com/nun.tasteofmiddleeast

 

6 Risposte

  1. Fabrizia

    Dopo mesi e mesi passati a leggervi, credo di poter dire che in fatto di alimentazione ci troviamo sulla stessa lunghezza d'onda! Io il kebab l'ho assaggiato (e schifato) una sola volta: non è proprio cosa mia! Questo posticino però, che ha avuto la vostra benedizione, mi ispira parecchio e presto lo sottoporrò al giudizio (e alle fauci) del mio ragazzo 🙂

    Intanto, ci verrei io a pranzo con te! 😀

    Grazie, come sempre! Siete una fonte d'ispirazione!

    P.S. Avete visto che da Noodles hanno iniziato a fare gli Onigiri? Ancora non sono riuscita ad accaparrarmene uno, ma sono invitantissimi! 😉

    Rispondi
    • Ilaria
      ilaria

      Grazie Fabri!!!
      Eh sì eh, anche io il kebab l’ho sempre schifato fin dai tempi dell’Università a Perugia, quando stavano aprendo i primi ‘kebabbbbbari’ (come dicono quelli bravi) e non lo avevo mai assaggiato.
      Sarà stato per l’igiene, per l’odore forte non lo so, ma mi sono sempre tirata indietro.
      Nùn è davvero un’altra cosa, prima di tutto perchè entri e ti ispira fiducia, carino, piccolo, lindo e ordinato.
      Secondo, perchè si vede che i ragazzi che ci lavorano ci tengono a far sì che sia tutto perfetto.
      Terzo: perchè i falafel sono buonissimi davvero e anche le salse mi sono piaciute tanto, non agliosissime (anzi) e molto fresche 🙂
      Quarto: quando ci andiamo a pranzo insieme? :))))

      Ah non ho ancora provato gli Onigiri ma Francesco di Noodles me li aveva anticipati, saranno ottimi, dobbiamo provarli! 🙂

      Rispondi
      • Fabrizia

        Esatto, il fattore igiene è importantissimo e ha influito sempre tanto nel mio rifiuto verso il kebab, oltre all’idea di non sapere bene cosa ci mettessero dentro!
        Se ti va, alla tua prossima pausa pranzo in zona ci sentiamo per mail e ti raggiungo 🙂

      • Ilaria
        ilaria

        Ma molto molto volentieri!
        Ahimè non lavoro lì vicino, ma mi capita di andarci nel weekend, per cui magari un sabato ci troviamo o lì o da Radice Tonda, conosci? 🙂

  2. Francesca

    ciao! hai proprio ragione, è un posto carinissimo, noi spesso prendiamo take away per il pranzo!
    un abbraccio

    Rispondi

Lascia un Commento