TASTARI | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Càpitano anche a voi quei periodi infiniti, fatti di giornate lunghe e pesanti, quelle in cui a volte anche la vostra stessa compagnia vi risulta noiosa e fastidiosa?

Beh a me succede di passare giornate così (poche per la verità :)), ma quando capitano, cerco di farle passare regalandomi piccole cose per coccolarmi un po’: una manicure con uno smalto tremendo che non comprerei mai, una mini bombetta fritta ripiena di crema che alla fine nemmeno mi piace tanto 🙂 e….una chiacchierata fiume con un’amica cara.

 

Ora non voglio fare come il mio amico Pier la cui filosofia è: ‘Se hai una brutta giornata, vai dalla tua migliore amica e rovinala anche a lei’, però condivido il fatto che parlare, aiuta.

Se poi la cornice della chiacchierata è Brera in un caldo sabato mattina pieno di sole, sedute in un posticino delizioso e pieno di atmosfera come Tastàri, allora le cose prendono tutta un’altra prospettiva.

 

Con la rilassante colonna sonora di Ordinary Love di Sade, Tastari accoglie i Clienti con luci soffuse e lampade gialle da cui pendono foglie autunnali molto suggestive, una vetrata decorata di bianco protegge i commensali dagli sguardi del passeggio di Corso Garibaldi, i tavolini da due e i cestini di vimini appesi alle pareti suggeriscono un’atmosfera calda e informale, il servizio gentilissimo e veloce coccola chi decide di godersi un pranzo o una cena con calma e gusto.

Per il pranzo proposte veloci e di qualità, dal cous cous agli ottimi straccetti di pollo (buonissimo il sughetto!) con patate arrosto deliziose , croccanti fuori, morbide dentro e con una spolverata di prezzemolo per renderle fresco e appetitose.

 

Tantissime le proposte del menù: dall’antipasto siciliano composto da panelle, cazzilli e caponata di melanzane al Conca D’Oro con gamberi saltati con pachino e pistacchi.

Tra i primi spiccano i classici della cucina siciliana: cavatelli alla Norma, linguine ai ricci di mare e straccetti di spada, melanzane e menta. I profumi e i colori del Mediterraneo tornano delicatamente anche nella ricciola scottata al rosmarino e servita su letto di zucchine e carote, nelle frittelle di nunnata, nel polpo grigliato alla siciliana con cipolla rosa marada.

 

Proposte vegetariane quelle delle panatine di ortaggi di stagione e caciocavallo all’argentiera o nel tagliere di formaggi servito con gelatine di Malvasia, Zibibbo e Nero d’Avola, confetture di fichi neri e marmellate di agrumi.

 

Si conclude col classico cannolo di ricotta, il parfait di mandorle con cioccolata calda o con un freschissimo yogurt con scorze di agrumi.

 

Menzione speciale per i piatti unici che armonizzano i 5 elementi del ciclo di generazione del qi: Caserecce alla trapanese con polpo in insalata e verdure, per regolarizzare ed armonizzare le funzioni di fegato, rene, cuore e milza.

 

E il malumore se ne va, le chiacchiere fluiscono velocemente, il cibo appaga tutti i sensi e il benessere spazza via le preoccupazioni: d’altronde Tastàri vuol dire annusare, vedere, riconoscersi, relazionarsi.

 

Potevo scegliere un posto migliore per ritrovare il mio buonumore?

 

 

 

DOVE:

Tastàri,
Corso Garibaldi 59/61 Milano
Metro M2 Lanza/Moscova

www.tastari.it

Tel 02 72008379

Nessuna risposta

  1. Emiliana

    E se la filosofia fosse "Se hai una brutta giornata, vai da Ilaria e proponile … o fatti proporre una pepita ad hoc … per ridare smalto al tuo umore" … ??? …

    Proviamo Tastarì allora … mi piace … 🙂 …

    Rispondi
    • Ilaria
      ilaria

      Bene, così già mi suona meglio che 'vai da Ilaria e rovina la giornata anche a lei!' 🙂
      Sì, proviamo insieme questo Tastari, merita davvero.

      Rispondi

Lascia un Commento