Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Vi ricordate quando vi avevamo parlato tempo fa di come rendere la propria casa Hygge?

Beh adesso, se abitate a Milano, potete applicare la filosofia hygge non solo all’interno della vostra home sweet home, ma anche quando uscite a mangiare, a fare colazione o per un brunch del weekend. Sì perchè da metà Settembre ha inaugurato un locale che alla filosofia danese improntata alla felicità e alla serenità delle piccole cose ha dedicato interamente il proprio concept, a partire già dal nome: Hygge, appunto.

Hygge

L’ambiente è luminoso, con grandi tavoli su cui sedersi, magari accanto a chi non conosciamo ma che potrebbe potenzialmente diventare un amico, candele a riscaldare l’atmosfera, mentre in alto dondolano piante e bulbi e cartoncini in cui sono scritte, in tutte le lingue del Mondo, parole chiave della filosofia hygge.

Hygge

Se vi fermate a mangiare qualcosa, provate il vegan banana bread o meglio ancora una fetta di orange cake morbidissima e un caffè americano forte e bollente, da far intiepidire piano tra le mani, avvolgendosi attorno ad una sciarpa di lana morbida.

Se ci andate per l’aperitivo allora provate le birre artigianali, sono ottime e perfette da sorseggiare post ufficio, quando si ha voglia di bere qualcosa e allentare il nodo dei pensieri o scendere dai tacchi dello stress della giornata.

Hygge

Il sabato e la domenica da Hygge c’è il brunch, servito su taglieri di legno e disponibile nelle formule regular o vegano: bulgur o avocado, bacon e uova, patate al forno o halloumi alla piastra, tutto da accompagnare con spremuta e caffè.

Hygge

Hygge

Insomma, un posticino perfetto per chiacchierare e mangiare qualcosa di buono, con zero stress e con la promessa di diventare uno dei locali più amati e instagrammati dell’autunno/inverno milanese.

Noi siamo pronti a passarci tanti momenti di good vibes only… e voi, lo avete già provato?

 

DOVE:

Hygge

Via Giuseppe Sapeto 3 – Milano

Tel. 338 160 3861

Pagina Facebook

Ilaria
Ilaria, Leone classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora dopo un tormentato master in Bocconi. Lavora come account e sogna una cabina armadio dove poter coccolare le proprie numerosissime borse. Ama i dolci, gli smalti colorati, lo yogurt greco, la bossanova e curiosare alla scoperta di posti sempre nuovi per stupire gli amici. Da questa passione nasce l’idea di Pepite per Tutti, vero e proprio diario di cose belle e momenti piacevoli da raccontare e condividere… con voi!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata