Home » TRAVEL » Italia » Milano e Dintorni » QUI MILANO – DOVE MANGIARE LA PIZZA NAPOLETANA

QUI MILANO – DOVE MANGIARE LA PIZZA NAPOLETANA

Se si fa in quattro per renderti felice, è una pizza“. Si dice così, no?
Oggi allora vogliamo fare il pieno di gioia proponendovi una carrellata di pizzerie alla napoletana, tradizionali o rivisitate, davvero per tutti i gusti. Perchè sentirsi tra i vicoli di Napoli con il profumo dei panni stesi nelle narici anche stando a Milano… è possibile.

pepite_pizza_napoletana_ingredienti

Ci sono quelle storiche, napoletanissime. Locali rustici e affollati, dove la pizza è effettivamente quella DOC.
C’è Sorbillo con il suo trio fatto da Lievito Madre al Duomo, Zia Esterina (pizza fritta da asporto) e Olio a crudo, recente apertura sui Navigli.
C’è poi Starita, la cui apertura in Corso Sempione segue quella storica di Napoli e quella oltreoceano di New York.
Infine Piccola Ischia, da vent’anni presente in città, con quattro variopinti ristoranti.
Oltre al rigido rispetto della tradizione, quello che accomuna questi locali è l’impossibilità di prenotare: dotatevi quindi di una buona dose di pazienza.

pepite_pizza_napoletana_tradizionale

Passiamo a un trio unconventional, locali in cui programmare una serata in cui la voglia di pizza è prepotente ma si ha anche voglia di uscire un po’ dai binari.
Sulla bocca di tutti Berberè: qui la pizza viene servita già tagliata in spicchi, ciascuno condito ad hoc perchè base e farcitura siano ben proporzionate.
Il locale è altamente instagrammabile, in un impatto complessivo a metà tra Brooklyn e una Milano un po’ retrò.
Se più che una classica birra desiderate abbinare alla vostra pizza un cocktail di quelli giusti, il posto che fa per voi è Dry, creazione dello chef Andrea Berton; qui le proposte sono altamente gourmand e sono disponibili anche le focacce. Iconica quella con vitello tonnato e polvere di capperi.
Infine, se scegliere è sempre stato uno dei vostri talloni d’Achille… beh, non fatelo! Prenotate un tavolo da Briscola e ordinate una coppia di pizzine, due pizze fatte e finite in miniatura perfette anche per lo sharing. Io ve lo dico, esistono anche in versione dolce!

pepite_pizza_napoletana_innovative

Da ultimo, ci teniamo a segnalare progetti di ragazzi giovani che portano la tradizione nel capoluogo lombardo con un occhio di riguardo alla leggerezza delle proprie pizze per digestioni che filino lisce e notti senza arsura.
Partiamo dagli ultimi, almeno in ordine cronologico: Zero nuovissima apertura che porta il Cilento nei pressi di Via Torino. Tra gli stuzzichini segnalo la frittatina di pasta, davvero imperdibile!
Da Marghe la pizza è a cura di Matteo Mevio, allievo proprio di Sorbillo; le pizze del menù sono sette, oltre a due proposte stagionali, e non ammettono variazioni. Da segnalare la presenza di una proposta vegan.
Pizzeria P, a Lissone: uno dei servizi più sorridenti che abbia mai incontrato, un menu stagionale che propone otto pizze – va detto, deliziose – a cui, anche in questo caso, non è possibile effettuare variazioni (non ho ancora capito se questa rigidità mi convince oppure no).
Tutte e tre queste proposte hanno in comune l’attenzione maniacale a lunghe lievitazioni/alte idratazioni degli impasti e alla selezione di materie prime DOP/IGP e presidi Slow Food come la mozzarella Fior d’Agerola o il pomodorino del Piennolo.

pepite_pizza_napoletana_giovani

Margherita
Margherita

Margherita Daverio, alias Cannella e Confetti. Classe ’84, vive a Milano dove lavora come PR.
Adora le perle e i cammei, le tovaglie della nonna e le acconciature anni ’30, tanto che a volte ha la sensazione di essere nata in un’epoca sbagliata.
Meteropatica e freddolosa, tollera l’inverno solo come conditio sine qua non per la neve e il Natale (che le scorre nelle vene 365 giorni all’anno).
Sognatrice ad occhi aperti ed eccessiva negli affetti, non potrebbe mai rinunciare alla famiglia, allo zucchero e ai suoi capelli lunghi.
Dal 2013 porta cuore e cucina nel foodblog www.cannellaeconfetti.it.

Find me on: Web | Instagram | Facebook

1 Comment

  1. Chiara
    10 Luglio 2017 / 08:31

    Buongiorno Margherita!
    Sto cercando una proposta di pizza gluten free in Milano. Qualcosa da consigliare?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *