Home » MILANO » Locali » QUI MILANO – VALÀ BANCO&CUCINA

QUI MILANO – VALÀ BANCO&CUCINA

Appena posso ricambio il favore‘. ‘Valà che per me è stato un piacere aiutarti!’.

Valà che ora questo lavoraccio lo facciamo in due e lo finiamo prima‘.

Valà che sei bellissima, non ti lamentare sempre!‘.

Valà. Va-là.

Si ma dove? Eh no cara Ilaria, da nessuna parte.

Valà è un’espressione, un intercalare che fino a quando non ho messo piede ‘al Nord’ non ho mai sentito dire praticamente a nessuno e che ora, non so perché, mi fa sempre pensare ad un modo pratico e disponibile di risolvere qualcosa. Strano no? Anche perché comunemente non sono queste le intenzioni con cui viene usato.

Tant’è, ma sarà stato per questo che mi sono sentita così a mio agio appena sono entrata da Valà, il giovane bistrot gestito dal sorriso di Valentina e Laura (Va-La), due ragazze proprio da ‘valà’: easy e disponibilissime, in un ambiente luminoso e intimo allo stesso tempo.

Pavimento a scacchi, tavolini verdi con para-angoli di acciaio e poggia piedi

Pavimento a scacchi, tavolini verdi con para-angoli di acciaio e poggia piedi, porta zucchero vintage, sedie bianche e sgabelli neri, tavolone centrale che ospita i dolci della colazione, Valà è nato il primo giorno di Ottobre dello scorso anno dall’unione di una Siciliana (Laura) e un’ Emiliana (Valentina) e trasmette buonumore in un menù che risponde alle richieste della colazione, passando per il pranzo, la merenda e l’aperitivo/cena (dal giovedì alla domenica vengono inseriti dei piatti aggiuntivi rispetto alle proposte sempre presenti).

vala milano14

vala milano3

Sicuramente da provare le crescentine: la più richiesta è la Condottiero con prosciutto crudo, squacquerone e carciofini, ma nel menù troverete anche proposte meno ‘classiche’ come la San Silvestro con salmone marinato, porri e salsa agli agrumi o la Tredici a Tavola con tofu affumicato, cipolle agrodolci e rafano.

Eh sì perchè molti piatti sono pensati anche per vegetariani e vegani. Un esempio? La cheesecake di soia o la mousse al cioccolato montato con acqua, un peccato di gola che non abbraccerà i vostri fianchi.

vala milano2

Dalla cucina a vista da cui ogni tanto fa capolino Laura e da cui Valentina ci parla mentre prepara i pomodori confit, un profumo di torta al cioccolato riempie il locale. Fa pensare a quella sensazione di festa appena finiti i compiti quando ci aspettava la merenda, da bambini. Ve la ricordate?
Noi ci facciamo coccolare dalla centrifuga fresca, dal pane con la marmellata, dalla torta vegana con noci e cioccolato e dal muffin ai frutti rossi con una crosticina dorata e croccante e uno strepitoso ripieno di dolcissime pepite rosse.

vala milano8

vala milano10

vala milano9

Buono davvero.

Intorno a noi due amiche sedute al tavolo lanciano gridolini di stupore davanti al peluche di un mostriciattolo verde appena ricevuto in regalo da una delle due; una mamma spiega al suo bimbo tecnologico che prima dell’avvento del computer si scriveva con macchine simili alla gloriosa Olivetti messa in pensione accanto alla cassa.

Dalla credenza centrale sbucano tante piccole sveglie degne di un Bianconiglio, macinini per il pepe che mi fanno pensare alle mie zie, alzatine porta muffin che ruberei volentieri.

vala milano7

vala milano6

vala milano4

Al bancone c’è un disegno di un bulldog francese e le proposte del menù, poco dietro tante ciotole colorate, tazzine fiorate così come i piattini da dessert, le grandi lampade salice creano giochi di luce calda: attenzione e cura che ti fanno sentire a casa.

vala milano16

Valà che ci torniamo presto.
Valà che piacerà anche a voi.

 

DOVE:

Valà

Via Daniele Crespi 14 (ang. via Cesare da Sesto)

Tel. 02 9163 6095

Aperto dal Martedì alla Domenica dalle 8,30 alle 23 (La domenica dalle 9,30). Chiuso al Lunedì

Pagina Facebook

Ilaria
Ilaria

Ilaria, segno zodiacale Leone, classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora durante un tormentato master in Bocconi.
Ama Andrea, Domitilla e Susina, ma anche la pasta frolla, il rossetto rosso, lo yogurt greco, la bossanova, i fiori di zucca fritti, l’Islanda e il Giappone. Le piace mettere insieme le persone e i progetti, è tenace e non molla mai.

Motto: We shall never surrender (cit. Winston Churchill).

Find me on: Web | Instagram | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *