QUI MILANO - NEW OPENING STARBUCKS MILANO | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Per me Starbucks ha sempre avuto un unico sinonimo.

E non è caffè, ma vacanze. Da quella volta a New York in cui ho mangiato il plateau di formaggi con noci e marmellate più buono che potessi assaggiare in città (ed era di Starbucks) a quella a Londra in cui, per scaldarci dal freddo di Dicembre, con Andrea entravo a bermi un Tall Americano praticamente 4 volte al giorno.

Starbucks è wifi e poltroncine comode, cookie con gocce di cioccolato e muffin morbidi come pandori, frappuccino e tazze souvenir.

Ma non a Milano. Sì perchè dopo un’attesa durata anni, dopo mille false partenze, finalmente apre i battenti in Piazzale Cordusio, nell’ex palazzo delle Poste, il primo punto vendita del colosso della ristorazione del caffè (e non solo) nella terra di una popolazione che del caffè più buono del mondo se ne fa un punto d’onore serissimo.

Starbucks Milano

Oltre duemila mq, questo Starbucks milanese è totalmente diverso da quelli che abbiamo usato come coccola e rifugio durante i nostri viaggi: niente cinnamon rolls, macedonie confezionate, bagel e divanetti.

Questo spazio strizza l’occhio alla spinta futuristica della città e alla sua voglia di essere al passo con le grandi metropoli del Mondo: internamente ricorda una fabbrica con un’enorme macchinario al centro del piano terra necessario alla tostatura del caffè nelle sue diverse varianti.

Il bancone dedicato al food espone tutta l’eccellenza italiana di Princi, che per i milanesi è praticamente una garanzia di qualità: focacce, brioche e lievitati profumati, invitanti e cosa non trascurabile, anche buoni.

Starbucks Milano

Il gelato è ottimo, ma il fiore all’occhiello è il piano superiore dove la carta dei cocktail assicura la copertura da colazione fino all’ora dell’aperitivo. Consigliatissimo l’Emerald, a noi ha fatto girare la testa… in ogni senso.

Starbucks Milano

Insomma, se vi aspettate il rassicurante Starbucks a cui siete abituati, allora lasciatevi stupire; se invece siete sostenitori dei piccoli bar e dei caffè storici della città, prendete in considerazione l’idea di poter spaziare e, senza abbandonarli, provare anche qualcosa di diverso ogni tanto.

Non abbiate paura di cambiare, Milano merita entrambi i punti di vista: quello del caffè con panna del caffè San Carlo ma anche quello della grandiosità del nuovo caffè di piazzale Cordusio.

 

Lascia un Commento