Home » MILANO » QUI MILANO – NOLO UN QUARTIERE DA SCOPRIRE

QUI MILANO – NOLO UN QUARTIERE DA SCOPRIRE

In questi giorni siamo andati alla scoperta di uno di quei quartieri che conoscevamo solo per sentito dire: NoLo. NoLo è quel quartiere che non ci viene mai in mente quando dobbiamo scegliere dove passare una serata diversa dal solito ma che in realtà, ha tutte le carte in regola per diventare la nostra scelta preferita.

UN PO’ DI COSE SU NOLO

Cos’è NoLo? Il quartiere comprende tutta la zona a Nord di Loreto (da qui l’abbreviazione), quindi tutto quel territorio tra le fermate di Pasteur e Rovereto, con un ampio margine che arriva fino al parco della Martesana.

Questa zona era una di quelle che, fino a qualche anno fa, era conosciuta solo da chi ci abitava ma che con gli anni, dopo aver ospitato numerose installazioni per il fuorisalone, è stata fortemente rivalutata. Ora NoLo è un quartiere giovane, pieno di idee, e con tantissime iniziative.

È il luogo perfetto per qualsiasi cosa voi dobbiate fare, dall’aperitivo con gli amici alla biciclettata con bambini.

IL CUORE DI NOLO: PIAZZA MORBEGNO

Il cuore di NoLo è Piazza Morbegno, qui possiamo trovare i nostri due posti preferiti. Il primo è sicuramente Bici e Radici, la bottega del verde e dei pedali.

NoLo

Da Bici e Radici trovate biciclette, nuove e rigenerate (loro ci tengono a precisare che rigenerate sono molto meglio che usate) e anche una selezione di piante molto particolari e di tendenza. Se vi dovesse interessare imparare a rigenerare bici o fare dei kokedama di tutto rispetto, loro ve lo insegnano. Organizzano infatti corsi ed eventi a tema Green. Bici e Radici ha anche un bar con una scelta vastissima che va da un semplice caffè a una buona birra selezionata.

In piazza Morbegno troviamo anche il locale che sta diventando un vero e proprio punto di riferimento per la zona, Ghe Pensi Mi.

NoLo

Photo Credits – Ghe Pensi Mi

Nasce come birreria ma ormai ha anche un’ampia varietà di cocktails, ottimo anche l’aperitivo. La loro particolarità sono sicuramente gli eventi gratuiti che organizzano in una saletta interna. Noi purtroppo, avendolo scoperto nell’ultimo periodo, non abbiamo avuto la possibilità di partecipare ma, appena ne avremo l’occasione, vi racconteremo tutti i dettagli.

Proseguendo verso via Venini vi consigliamo un altro posto del cuore, Hug.

NoLo

Photo Credits – Hug Milano

Hug è davvero uno di quei posti che fa tutto. È situato nell’edificio di una vecchia fabbrica di cioccolato (già questa particolarità ci piace molto), all’interno del quale troviamo un bistrot in cui possiamo pranzare e cenare, fare un aperitivo e perché no, fermarci anche a merenda. Hug ha delle postazioni per lo smart working e una delle caratteristiche che lo differenziano dagli altri posti della zona, oltre allo stile particolare, è la possibilità di potersi fermare anche a dormire.

Infatti, fa anche da ostello e ospita 12 posti letto.

GIRARE NOLO IN BICICLETTA

Una cosa che abbiamo capito girando per NoLo è che la bicicletta, in questo quartiere, è considerata un accessorio must have. Hug, come molti altri posti nella zona, ripara bici ma soprattutto ha una vera e propria community che organizza biciclettate di gruppo ed eventi a tema. (Purtroppo considerata la situazione delicata, Hug non ha ancora ripreso con tutte le sue iniziative, è ripartito comunque con il bistrot e con la ciclofficina).

In caso abbiate voglia di pizza passate da Gianni NoLoso Pizza, che vi proporrà una grande scelta di pizze gourmet, magari da associare a un ottimo vino o un ottimo cocktail, in una location strepitosa.

NoLo

Photo Credits – Gianni Noloso

Restando in zona ma oltrepassando la ferrovia, in via Zuretti, in un vecchio capannone che veniva usato come officina meccanica, ora troviamo un grande mercatino dell’usato. Un vero e proprio paradiso per gli amanti degli oggetti di seconda mano. Qui infatti si può davvero trovare di tutto, da complementi di arredo per interni ed esterni a vestiti di grandi marche. Quello che serve, quando si visita questo mercatino, è solo la voglia di cercare. Cercando riuscirete sicuramente a trovare tutto ciò che di cui avete bisogno e magari anche qualcosa in più.

Se visitate NoLo in compagnia di un bambino, non potete non fermarvi in piazza Spoleto. In tal caso munitevi di racchette e palline da ping pong e fermatevi a giocare sui tavoli appositi, in mezzo a questa piazza coloratissima.

(Qui trovate altri percorsi in bicicletta e Qui trovate invece altri posti perfetti per comprarne una.)

SCOPRIRE IL NAVIGLIO DELLA MARTESANA

Come abbiamo detto la zona di NoLo arriva fino al Naviglio della Martesana. Se avete tempo, il nostro consiglio è quello di passare anche di lì. Vi sembrerà quasi di non trovarvi in una città come Milano.

Nel caso in cui abbiate voglia di fare un giro in bici, ma non ne avete una, lungo la Martesana c’è il posto perfetto per voi, si chiama Eastriver e qui avrete la possibilità di noleggiare biciclette, tandem, risciò e canoe. Inoltre Eastriver si affianca ad associazioni che condividono il loro stesso pensiero sulla mobilità sostenibile, una di queste associazioni è proprio Bici e Radici.

Per un buon bicchiere di vino o una birra fresca lungo la Martesana, il posto ideale per voi è la Tipografia Alimentare che in questo periodo ha sistemato dei tavolini di fianco al Naviglio. L’aria che si respira in questo posto è giovane e molto accogliente.

NoLo

Photo Credits – Ghe Pensi MI

 

Pepite tips: NoLo merita almeno una visita ma una volta lì, vi accorgerete che la voglia di tornare sarà tantissima. Se vi piacciono le iniziative green e le biciclette, questo è sicuramente il vostro quartiere. Le pepite sono tantissime e riuscirete a trovarle solo facendovi trasportare dall’energia del posto. Ma soprattutto se ne trovate altre fatecele conoscere perché non vediamo l’ora di provarle.

 

Redazione Pepite
Redazione Pepite

2 Comments

  1. Loretta
    2 Luglio 2020 / 15:50

    A NoLo, dove vivo da generazioni, c’è un luogo magico La Città del Sole – Amici del Parco Trotter ODV (questa è la sua pagina facebook), è una scuola pubblica con parco annesso che al pomeriggio dopo le 16 si apre al quartiere. Un luogo che a ogni stagione si trasforma con i suoi alberi e fiori e prati, pieno di bellezza e di storia e attività a 4 fermate di metro da San Babila. Ciao, cara Ilaria. Un abbraccio. Loretta

    • Ilaria 8 Luglio 2020 / 07:16

      Ciao Loretta, grazie mille! Non lo conoscevo e invece da quello che mi racconti merita davvero una visita!
      Un abbraccio a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *