Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Buongiorno a tutti!

Ve lo avevamo già anticipato la scorsa settimana ed ora manteniamo la promessa: parte oggi la nuova rubrica dedicata al weekend: un weekend da Pepite, appunto 🙂
Nel corso della settimana, ma anche sabato e domenica, vi aggiorneremo su eventi, iniziative, idee da vivere nel fine settimana.
E visto che il sabato e la domenica sono giorni creati appositamente per fare…e mangiare quello che ci piace e che durante la settimana non abbiamo mai tempo per preparare, vi daremo, di tanto in tanto (il sabato mattina), qualche ricettina facile, ma gustosa, da provare per colazione o per organizzare un brunch tra amici.

Ribadiamo che, non essendo un blog di cucina, non possiamo definirci dei cuochi esperti…ma considerando che ci piace mangiare e che chi vi scrive vivrebbe di dolci, direi che un tentativo possiamo anche farlo, no?

Allora, la ricetta ‘apripista‘ della nuova rubrica sono le treccine alla ricotta, ‘formaggio non formaggio’ che adoro e che personalmente mangio sia in versione salata (al forno con un filo d’olio) che dolce (condita con zucchero e caffé). Andrea preferisce i sapori piú decisi, ma un dolce fatto col pecorino toscano, boh, non so se mi piacerebbe 😀
Per cui, eccole qui: treccine senza uova, né burro, fragranti e buonissime mangiate calde o tiepide, ma anche perfette per essere inzuppate nel latte il giorno dopo (ed infatti è stata la nostra colazione stamattina).

INGREDIENTI (per circa 8 treccine, dipende dalla grandezza che volete dargli):

– 125 g di farina 00 (+ quella che serve per lavorare l’impasto)
– 125 g di zucchero semolato + altro per la copertura
– 200 gr di ricotta (io uso quella di mucca)
– 4 g di lievito chimico (la punta di un cucchiaino)
– un pizzico di sale
– cannella a piacere (o mezza scorza di limone grattuggiata o essenza di limone)
– latte per spennellare le treccine prima d’infornarle (o rosso d’uovo se le volete più abbronzate)

Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ma non troppo lavorato, ricavate poi delle palline di circa 40 gr e formate dei filoncini che intreccerete.

Una volta ottenute le vostre treccine, disponetele su una teglia foderata di carta da forno e spennellatele con il latte (o con l’uovo sbattuto), spolverizzatele con lo zucchero (semolato) e cuocete in forno a 170° (io non ho usato il ventilato) per circa 30 minuti.

 

Attenzione a non cuocerle eccessivamente perchè devono restare morbide, ma compatte.

Ora aggiungete un buon libro, musica, un caffè americano, il vostro divano e voilà, la colazione ideale del sabato mattina è servita 🙂

 

 

Ilaria

Ilaria, segno zodiacale Leone, classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora durante un tormentato master in Bocconi.
Ama Andrea, Domitilla e Susina, ma anche la pasta frolla, il rossetto rosso, lo yogurt greco, la bossanova, i fiori di zucca fritti, l’Islanda e il Giappone. Le piace mettere insieme le persone e i progetti, è tenace e non molla mai.

Motto: We shall never surrender (cit. Winston Churchill).

1 risposta

Lascia un Commento