Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Ragazzi!!! Stavolta mi sono “superata” … ho fatto il pane!!!!! Eh sì….quando ce vò ce vò. Ieri è stata una giornata particolarmente difficile e ad un certo punto mi sono detta: ” Chiara mettiti a impastare che vedrai che ti rilassi affondando le mani nella pasta morbida del pane…” E infatti, così è stato.

Con un risultato sorprendente 😀

La ricetta che ho sperimentato ieri è quella di un pane tipico toscano: il famoso Pan di Ramerino (dove ramerino sta per rosmarino)…buonissimo!! E’ un pane all’olio con uvette, rosmarino e noci. Io però, non amando per niente la frutta secca, non le ho messe.

Allora, veniamo agli ingredienti:

500 gr farina 1

8 gr sale

10 gr rosmarino

12 gr lievito di birra sciolto in 250 ml acqua tiepida

120 gr olio evo

100 gr uvette

90 gr gherigli di noci se li volete

Forno a 180 statico per 25/30 min (o a seconda della dimensione dei vostri panini).

Il procedimento è tanto semplice quanto lungo solo perché la pasta deve lievitare 2 volte. Ma non scoraggiatevi, sono talmente buoni che ne vale la pena di aspettare un po’! 😉

Setacciate la farina e fate una fontana, mettete il lievito al centro e il sale su un lato della farina perché sale e lievito non devono stare a contatto diretto! Amalgamare bene e successivamente incorporare l’olio. A me sembrava ce ne fosse troppo di olio mentre lo amalgamavo, e così ho aggiunto un paio di cucchiai di farina. Lavorare bene la pasta su un piano di legno per circa 5 minuti, molto dolcemente, tirando e ripiegando, tirando e ripiegando..e così via.

Con tanto amore! 😉

Adesso ungete una pirofila, metteteci dentro la pasta, coprite con carta trasparente e lasciate lievitare finchè non avrà raddoppiato il suo volume (2 orette circa). Fateci una croce sopra con un coltello così lieviterà meglio. Adesso sminuzzate il rosmarino (solo gli aghi né!!!) con un pizzichino di farina così da non farlo ossidare e mischiatelo con l’uvetta e le noci.

Distendete il composto sul piano di lavoro e adagiateci sopra la pasta del pane e iniziate a incorporare tutto lavorando ancora per qualche minuto la pasta (cercate di farle incorporare quanta più aria possibile).

Fatta questa operazione, mettete un foglio di carta da forno sulla teglia e distribuiteci sopra le piccole pagnottine che avrete ricavato dall’impasto (io ho fatto un rotolo leggermente schiacciato e poi ho tagliato le varie pagnottelle). Ricordatevi che devono lievitare ancora del doppio (altre 2 orette circa) quindi distanziatele bene!

Coprite la placca con un canovaccio bagnato e strizzato e lasciate riposare.

Quando avranno di nuovo raddoppiato il loro volume potrete finalmente infornarle!

NOTA BENE:

Non avete tempo/voglia/occasione di preparare le delizie proposte da Chiara? Allora commissionategliele scrivendole qui: chiara.ponzano1@gmail.com

Ilaria
Ilaria, Leone classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora dopo un tormentato master in Bocconi. Lavora come account e sogna una cabina armadio dove poter coccolare le proprie numerosissime borse.
Ama i dolci, gli smalti colorati, lo yogurt greco, la bossanova e curiosare alla scoperta di posti sempre nuovi per stupire gli amici. Da questa passione nasce l’idea di Pepite per Tutti, vero e proprio diario di cose belle e momenti piacevoli da raccontare e condividere… con voi!

5 Risposte

  1. tuttepazzperibijoux

    da provare assolutamente! adoro fare il pane, anche con le forme piu' strane, cucinare e' un 'atto di amore nei confronti delle persone che ci stanno accanto ma anche degli sconosciuti, l'ho scritto anche nel mio post sul mio blog^_* baci elena

    Rispondi
    • Ilaria
      ilaria

      Hai ragione Elena, vale la pena 'sporcarsi' le mani e mettersi alla prova se poi il risultato è fare felici le persone a cui si donano i nostri 'esperimenti culinari' 🙂

      Rispondi
      • comisiones prestamos sindicados

        heisann geir. eg trenge noen råd. har skaffet meg pioneer sc-lx85har bestilt meg jbl 580 sin høytalara. har du noe å si om det?planen er å ha Klipsch RF62 mkII som bak høytalara. eller ska eg gå hakke under. ? senteren har eg tenkt å ha klipsch rc-64 center. subben har eg tenkt å ha en Velodyne EQ-Max 12 er dette eit oppsett som er bra eller dårlig ? klare pioneeren å drive ditta ?

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata