Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Ammettetelo anche voi: quanto siete stanchi delle pause pranzo in coda per mangiare la pasta scotta della mensa o i maki che hanno tutti lo stesso sapore al ristorante cino-giapponese all’angolo?

Bene, allora buone notizie per voi!

Non c’è bisogno di saltare il pranzo e andare a correre o in piscina a sfinirsi di bracciate, basta armarsi di contenitore portatile, un parco con panchina, un collega (o più) simpatico e prepararsi una bowl perfetta da portarsi in ufficio e consumare all’aperto quando scattano le 13.

Alla giornata di sole dovrebbero provvedere i mesi estivi che stanno finalmente arrivando.

Pochissimi ingredienti e accostamenti insoliti, ma perfettamente bilanciati dall’armonia del riso basmati, la morbidezza del formaggio fresco, la dolcezza pungente dei mirtilli e la croccantezza delle mandorle.

Basta davvero un pizzico di sale e un giro di olio fruttato Zucchi per avere una bowl super nutriente e con pochissime calorie.

Bowl

Tempo di preparazione: 20 minuti (circa 10-12 minuti per il riso e 8 minuti per completare il piatto).

Ingredienti per una bowl

50 grammi di formaggio fresco tipo primo sale

Insalata valeriana

Una manciata di mandorle intere

Una manciata di mirtilli

Barbabietole a julienne

Riso basmati (a piacimento – per noi circa 40 grammi)

Sale q.b., limone e olio d’oliva extravergine fruttato Zucchi.

Bowl

Preparazione

Portate a bollore una pentola di acqua e cuocete il riso basmati secondo quanto riportato sulla confezione.

A cottura ultimata, scolate in acqua fredda e condite con olio e semini (per noi un mix di girasole e canapa).

Lavate la valeriana e ponetela sul fondo della bowl, sopra adagiate la barbabietola a julienne, le mandorle, i mirtilli e il formaggio fresco a dadini.

Completate con il riso freddo e condite con sale, limone e un giro di olio dolce fruttato Zucchi.

Fresco, velocissimo e perfetto anche da portare in ufficio quando avete poco tempo o volete pranzare al parco!

Bowl

 

Ilaria
Ilaria, Leone classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora dopo un tormentato master in Bocconi. Lavora come account e sogna una cabina armadio dove poter coccolare le proprie numerosissime borse.
Ama i dolci, gli smalti colorati, lo yogurt greco, la bossanova e curiosare alla scoperta di posti sempre nuovi per stupire gli amici. Da questa passione nasce l’idea di Pepite per Tutti, vero e proprio diario di cose belle e momenti piacevoli da raccontare e condividere… con voi!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata