Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Una torta semplice e soffice con un profumo intenso e un sapore che vi sorprenderà, si conserva per circa 5 giorni senza perdere le sue caratteristiche.

Per la glassa al matcha vi occorrono davvero poche mosse e pochi minuti, vi consigliamo di prepararla al momento, versandola sulla fetta di torta e creando così un bellissimo effetto WOW.

matcha

INGREDIENTI

200 g zucchero di canna

3 uova

130 g di olio di semi di arachidi

130 g di the verde Everton (a temperatura ambiente)

250 g di farina

1 bustina di lievito per dolci

buccia grattugiata di limone non trattato

1 pizzico di sale

 

PER LA GLASSA AL THE MATCHA

The Matcha in polvere Everton

Zucchero a velo

Succo di limone

matcha

matcha

PROCEDIMENTO

Scaldate l’acqua sul fuoco, una volta raggiunta la temperatura lasciate in infusione due bustine di the verde Everton, mettete il pentolino da parte e lasciatelo raffreddare.

In una ciotola montate le uova con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete a filo l’olio e il the, la buccia di limone grattugiata e mescolate per bene.

Setacciate la farina con il lievito e aggiungete il tutto al composto.

Imburrate uno stampo e versate l’impasto.

Cuocete in forno preriscaldato per 45 minuti a 180 ° sfornate e lasciatela raffreddare sopra una gratella.

matcha

In una ciotolina mettete 3 cucchiai di zucchero a velo e un cucchiaino di the Matcha Everton, aggiungete un cucchiaio di succo di limone, mescolate bene i tre ingredienti fino al ottenere una consistenza liscia e cremosa. Se risulta liquida aggiungete zucchero a velo se risulta troppo densa aggiungete un goccio di acqua naturale.

matcha

Valentina e Salvatore

Lei bolognese con la s pronunciata, lui siciliano con una famiglia numerosa, lei ama cucinare dolci, lui crea primi piatti e secondi piatti anche con il frigorifero quasi vuoto, amano viaggiare, amano la natura e i suoi mille colori, amano la musica e le lunghe passeggiate insieme per le vie del centro, amano follemente i loro nipoti, appassionati di cucina quando cenano fuori sembrano due critici gastronomici, sperimentano e non esitano a sporcarsi le mani con impasti di ogni genere.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata