Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

L’estate è quella cosa che quando sei piccolo è uguale a castelli di sabbia, quando vai al liceo è 3 mesi di fancazzismo con gli amici, all’università è “non possono esserci ancora esami a luglio“.

Poi cresci, inizi a lavorare e in un attimo l’estate non è più Festivalbar, amici, mare ogni giorno, libertà. Cresci, e l’estate trova un solo sinonimo e cioè ferie e cioè Agosto.
In pratica l’estate dai venticinque anni in su diventa un miraggio, una sorta di conto alla rovescia da quando il solstizio si affaccia sul nostro cielo il 21 Giugno finchè non prendi un benedetto aereo che ti porta verso la destinazione che sogni ogni giorno mentre tutti gli altri continuano a postare imperterriti foto di spiagge incantevoli e acque cristalline.
Fortuna che qualche certezza dei mesi estivi ce l’abbiamo ancora: Enrique Iglesias che sforna un pezzo che canticchi da Aprile a Settembre, prosciutto e melone, Temptation Island, la ceretta ogni due settimane, i saldi… Ora non so bene cosa sia la cosa più attesa di quelle elencate e pur sentendomi abbastanza libera di escludere la tortura cinese dell’estetista, sono anche la prima a gioire particolarmente delle altre quattro soprattutto perchè ci aiutano a sopravvivere sia alla programmazione serale nulla dei canali tv, sia alle cene e i pranzi che non hai voglia di cucinare, ma most of all al desiderio di voler comprare tutti i vestiti che inizi a puntare agli inizi di Giugno e che finisce sempre con “vabbè ormai aspetto i saldi”.

Inutile negarlo, è la frase che ci ripetiamo tutte convinte di aver fatto la scelta giusta a risparmiare 50 Euro in quell’assolato sabato pomeriggio da Zara. Una sorta di mantra per avere la coscienza pulita anche se poi dopo trenta giorni, di euro da Zara ne spendi almeno il triplo ma sei comunque in pace con te stessa, il portafogli e chiunque ti stia accompagnando a fare un giro tra mille pazze che buttano all’aria i vestiti che nemmeno a Portaportese c’è tutta sta caciara in giro.
C’è da dire poi che i saldi ti lasciano addosso quella serie di sentimenti contrastanti che ti senti il protagonista di Split, con 10 personalità che convivono all’interno di te stesso.
Fibrillazione quando varchi l’uscio di casa già contento che tornerai piena di sacchetti.
Euforia quando entri nei negozi e vedi un sacco di cartelli -30/-40/-50 %
Quasi svenimento quando leggi dalle vetrine “saldi fino al 70%”
Delusione quando gli articoli per i quali hai aspettato trenta fucking giorni non sono scontati.
Gioia incontenibile quando trovi finalmente quello che cercavi e nemmeno 2 secondi dopo rabbia infinita perchè la tua taglia è inspiegabilmente già finita dopo sole 3 ore.
A Milano siamo un milione e 400 mila persone e tutte vestono la s, ma com’è sta storia?

Bi/tripolarismo a parte, cos’è che avete puntato e che siete o non siete riuscite a comprare?
Io come al solito sono andata sul sicuro nei miei punti fermi che sono riusciti persino a soddisfarmi e devo dire che il mio bel bottino me lo sono portata a casa puntando sui pezzi forte dell’estate.
Ma quali sono, effettivamente?

Quadretti Vichy:  C’è poco da fa, la tendenza dell’estate è somigliare a una tovaglia da pic-nic e sapete che c’è? Io nella fantasia quadrettata mi ci trovo.ma voi siete pronte a sentirvi delle contadinelle?

FLOWERS MANIA

In un attimo siamo diventati tutti fiorai. Ci siamo ritrovati a indossare stampe floreali, toppe a forma di fiore, interi mazzi addosso. Sarà colpa dell’influenza di Gucci, sarà che d’estate ci piace vestirci colorate, ma a noi tutta sta piantagione non dispiace.

 

VOLANT EVERTWHERE

Da quest’inverno che ci propinano in ogni forma e dimensione volant e sbuffi ma finalmente possiamo indossarli senza la costrizione del cappotto che non ci fa circolare il sangue nelle braccia e possiamo approfittarne per sfoggiarli insieme alla nostra abbronzatura e ai capelli al vento.

HOLA ESPADRILLAS

Espadrillas/scarpe con suole di rafia: possono piacere o no, potete ritenerle adatte o meno, ma ora hanno trovato una soluzione per tutto. Dimentichiamoci per un attimo delle scarpette spagnole sfigate con suola alta 4 mm e vediamo cosa sfoggiare nei lungomare ora aperitivo!

E ora non vi resta che approfittarne perchè tra poco finalmente ce ne andremo in ferie, gli sconti si stanno abbassando ulteriormente e fare bella figura è un must!

 

 

Francesca
Francesca, 27 anni, romana ma siciliana di origini e nel sangue.
Fashion designer, shopping, instagram and tattoo addicted. Blogger da un anno, amo la moda da una vita ma come scrivo sempre #fashionbloggerancheno.
Sono quello che sono, testarda, lunatica, solare, insopportabile e anche bipolare ma datemi una casa con veranda vista mare, l’estate 12 mesi l’anno, un vestito di Alexander MQueen, Nutella a colazione e pizza a cena e sorriderò 365 giorni l’anno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata