VIA OREFICI PARFUMS D'ESSAI | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Aver fiuto per gli affari, ficcare il naso, fiutare l’occasione, non vedere più in là del proprio naso, restare con un palmo di naso… insomma… in quanti modi di dire è presente una delle componenti più amate-odiate-criticate-rifatte del nostro viso? Perché il naso, sebbene il più delle volte non piaccia, sia troppo lungo, troppo piccolo, troppo a patata, a becco, a esse, a virgola e fermiamoci qui, è l’organo conduttore di uno dei sensi più belli che possediamo: l’olfatto.

Quanti odori, profumi, sentori familiari riusciamo a percepire grazie alla nostra proboscide o al nostro amato nasino francese per i più fortunati? Giusto qualche banale esempio: l’erba bagnata dopo un temporale estivo, il profumo di Natale che fa il muschio del presepe, la sensazione di domenica che ci dà l’odore del ragù che borbotta nel pentolino rosso sul fuoco. Insomma, ode al naso e a tutte, ma dico tutte, le sue implicazioni, più o meno felici.

 

In questo caso, vi parlerò solo di quelle felici anzi, felicissime, donate dal fatto di essere passata per un paio di giorni in quel gioiello di città che è Mantova, dove Cristina, figlia e nipote d’arte (suo nonno aprì la prima profumeria nel 1938), ha messo a frutto ‘il suo naso’ per aprire Via Orefici, Parfums d’Essai, una vera e propria pepita per l’arte, la continua ricerca e lo studio della fragranza.

In un ambiente molto caldo, nei toni del legno e del panna, Cristina, luminosa e chiara come un color pastello, ci dice che al 90 per cento, la sua attività si avvale di profumi d’autore, combinazione perfetta tra ricerca sperimentale e tradizione. Qualche esempio: Huitième Art incanta con Ciel d’Arain, fragranza al legno di pero, ulivo e ambra ‘come un frutteto dimenticato sulle rive del lago di Como’ o con Ambre Cèrulèen, che ho adorato per via del suo tocco caldo e cipriato, molto femminile.

 

Spregiudicato e scanzonato anche Etat Libre d’Orange: Bendelirious incanta con note di iris, lecca lecca alla ciliegia con accordo di champagne, solo per ingolosirvi con un esempio.

 

Per l’alta cosmetica segnaliamo la casa francese Le Clerc; viene invece dalla Nuova Zelanda la linea biologica Antipodes, mentre è celebre e italianissima l’expertise del brand fiorentino Officina Profumo-Farmaceutica Santa Maria Novella, di cui adoro la linea alla vaniglia, leggermente speziata e non invasivamente dolce.

Praticità da borsetta? Les Nereides oltre a proporvi bijoux ricercatissimi, vi profuma guarda caso di Vaniglia Talcata, Muschio Bianco e tante altre deliziose varianti.

Piccoli pensieri profumati sono quelli che vi suggerisce The Library of Fragrance: giardino bagnato, torta alla vaniglia, aria di mare, caprifoglio e profumo di pulito.

 

Ortigia per la casa, Crabtree&Evelyn per chi ama i classici, The different Company e tanti altri.

E da Via Orefici Parfums d’Essai, a prescindere dalla forma, dimensioni o inclinazione, sarete grati al vostro naso, per avervi permesso di volare lontano grazie alle fragranze fresche del mare, o avervi fatto sentire femminili e sensuali respirando le note avvolgenti dell’ambra e della vaniglia.

 

 

DOVE:
Via Orefici, Parfums d’Essai,
Via Orefici 12
Mantova

cristinabissoli@alice.it

Facebook

 

Lascia un Commento