Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Avremo mai modo di restituire alla mamma anche solo la metà di tutto il bene che ha fatto e che continua a fare lei per noi?

La risposta è scontata: no.

Ma possiamo ricordarci di chiamarla ogni tanto non solo per rovesciarle addosso problemi e lamenti vari, ma anche solo per fare due chiacchiere tra donne; oppure potremmo passare a prenderla e portarla a prendere un tè con noi, regalarle un mazzo di fiori ogni tanto e… ricordarci del suo compleanno e della festa della mamma, tanto per dirne qualcuna.

Quando siamo a corto di idee e ci sembra di averle regalato davvero qualsiasi cosa, proviamo a dare un’occhiata a Troppotogo e a scegliere uno dei regali per la festa della mamma.

Quello che rompe le regole? Il libro tutto rosa che le insegna a preparare i cocktail, Prosecco made me dot it.

regali per la festa della mamma

Perchè non ce lo nascondiamo, la mamma, prima di essere mamma è una donna e si merita di uscire con le amiche o invitarle a bere un Bellini invece che un tè, no?

Se invece avete la mamma astemia o regalarle un libro di cocktail vi sembra un azzardo, siate più classici e ripiegate su una mug che la ringrazia per ogni singola cosa che ha fatto da quando siamo venuti al mondo.

regali per la mamma

Oppure ricordatele del suo periodo da figlia dei fiori con una lampada furgoncino che le farà venire voglia di rimettersi la coroncina di fiori tra i capelli.

regali per la festa della mamma

E se è una che negli anni ha collezionato gioielli e bijou che poi perde ovunque, allora diamole un ottimo pretesto per tenere ogni cosa al suo posto con i portagioie più smart e carini in circolazione:

Nella selezione di Troppotogo troverete sicuramente qualcosa che fa al caso vostro, da accompagnare con un bouquet di fiori colorato, un bel biglietto scritto a mano e magari l’invito a cenare fuori o a casa vostra.

Ok, la cena non sarà buona come quella che avrebbe preparato lei (le mamme sono imbattibili, rassegnamoci) ma sicuramente apprezzerà l’impegno… e il regalo.

Ilaria

Ilaria, segno zodiacale Leone, classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora durante un tormentato master in Bocconi.
Ama Andrea, Domitilla e Susina, ma anche la pasta frolla, il rossetto rosso, lo yogurt greco, la bossanova, i fiori di zucca fritti, l’Islanda e il Giappone. Le piace mettere insieme le persone e i progetti, è tenace e non molla mai.

Motto: We shall never surrender (cit. Winston Churchill).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata