Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

La tendenza ‘street food’ negli ultimi anni ha ispirato moltissimi chef di ristoranti tutto tranne che ‘on the go’, dando origine a piatti che rivisitano e propongono molte idee ‘rubate‘ al cibo di strada, in chiave gourmet.
Parallelamente, sono nati moltissimi locali che hanno deciso di fare dello street food un’arte, recuperando e reinventando piatti quasi dimenticati o addirittura considerati ‘poveri’.

IL CLASSICO

È il caso di Mangiari di Strada, un locale ormai celebre e sempre pienissimo che sceglie la formula del fast food (aperto solo a pranzo) per proporre cannelloni, lasagne, panino con il lampredotto, pizza, pane e polpetta ma anche wurstel e crauti, abbracciando così diversi piatti e diversi culture gastronomiche.

mangiari4

GLI ETNICI

Aperto da poco più di un anno ma già diventato indispensabile per chi ama la cucina medio-orientale, anche Nun-Taste of Middle Eastpropone il kebab in versione chic, permettendo di scegliere tipo di pane, tipo di carne, condimento e contorno per comporre la propria personalissima versione. Inaugurato di recente anche lo spazio per sedersi e mangiare con tutta calma, per chi ha voglia di street food ma da gustare ‘indoor’.

nun-taste-of-middle-east3-750x499

Chi ha voglia di sapori d’Oriente invece può farsi coccolare dalla gentilezza di chi lavora da Bab, minuscolo locale koreano che conta meno di una decina di posti a sedere. Da provare il gimbap e zuppa. Cucina giapponese invece per Musubi che propone un ottimo rimedio per chi è in centro e sta cercando una pausa pranzo sana e veloce: ottimi i gyoza al pesto su cui abbiamo raccolto pareri contrastanti, ma che a noi piacciono molto.

musubi3

BAGEL & PANINI

Street food per eccellenza, il panino si veste in tanti modi diversi a seconda del locale: diventa cotto al vapore e dorato in forno per essere farcito in tante varianti diverse il bagel di The Bagel Factory; recupera tutta la tradizione italiana con mortadella, salame e altri affettati quello proposto da Mica, dove protagonista assoluta, nemmeno a dirlo, è la michetta.

Proposte gourmet quello dello chef Nino Di Costanzo che per Sfilatino sceglie ingredienti e abbinamenti di primissima scelta per panini che ‘fanno bene’. Un esempio? il Salomone anti-colesterolo o il Talento a favore della digestione.

Sfilatino

Sempre pane ma in versione toast quello di Toasteria Mi Casa in cui il pane fresco viene farcito di verdure e formaggi gustosi. Da Chic&Go invece Silvia e Claudio hanno varcato le soglie di una via prestigiosa come Montenapoleone aprendo una panineria chic che fa anche consegne in bicicletta. Dal panino Aragosta (scusate se è poco) a quello con la tartare di Angus o con mortadella di Prato.

Chic&Go

I REGIONALI

La tradizione siciliana a portata di mano grazie alla gastronomia della Focacceria San Francesco: panelle, crocchè di latte, arancine, focaccine, sfinciuni e molto altro. E per i golosi anche cannoli siciliani, cassatine e la goduriosa sette veli.

fran

Per chi è alla ricerca di sapori decisi e ha un appetito robusto consigliamo Roast Eat famoso per gli arrosticini abbruzzesi ma anche per piatti di pasta tradizionali e ben conditi.

IL VEGANO

Decisamente agli antipodi invece Universo Vegano fast food vegano che propone focacce, hamburger, panini e piadine cruelty free.

I PANZEROTTI

Fresco di apertura Breri che propone torte e biscotti ma soprattutto panzerotti e alcuni primi piatti tipici come le orecchiette. E sempre a proposito di panzerotto impossibile non menzionare lo storico re del Panzerotto milanese, Luini e il recente Il panzerotto, aperto da poco accanto ad un altro locale storico, Spontini.

GLI STORICI

E a proposito di street food storici, impossibile non citare Kiosko, famosa pescheria di piazza XXIV Maggio che propone cartoccini di pesce fritto il cui profumo si propaga fin sulla Darsena e Giannasi: per il suo pollo allo spiedo la sera dopo il lavoro fanno la coda tantissime persone. Ottime anche le lasagne e la polenta fritta così come gli altri sfizi pronti.

giannasi

E se la fame vi coglie all’improvviso mentre siete in giro, non dite che non vi abbiamo dato dei suggerimenti per soddisfarla eh?!

 

 

Ilaria

Ilaria, Leone classe 1980, cresciuta in Umbria a suon di Mila e Shiro e Soldini del Mulino Bianco, si fa adottare da Milano e dai tramonti dei Navigli, di cui si innamora dopo un tormentato master in Bocconi. Lavora come account e sogna una cabina armadio dove poter coccolare le proprie numerosissime borse.
Ama i dolci, gli smalti colorati, lo yogurt greco, la bossanova e curiosare alla scoperta di posti sempre nuovi per stupire gli amici. Da questa passione nasce l’idea di Pepite per Tutti, vero e proprio diario di cose belle e momenti piacevoli da raccontare e condividere… con voi!

2 Risposte

  1. silvia F.

    E io che credevo di essere la prima a pensare all’abbinamento street food/proposte gourmet. Prossima volta che vengo a Milano la prima cosa che porto con me sono gli indirizzi di tutti questi fantastici locali che ci hai segnalato per provarli!

    Rispondi
    • Ilaria
      ilaria

      Ciao Silvia! 🙂
      Si si la tendenza sta prendendo sempre più piede! Io adoro Mangiari di Strada, se vieni a Milano devi assolutamente provarlo.
      Fammi sapere 🙂

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata