Home » QUI VIAGGI – UN WEEKEND IN LUSSEMBURGO

QUI VIAGGI – UN WEEKEND IN LUSSEMBURGO

Ci sono città che attraggono ogni anno milioni di visitatori e altre invece, più misteriose e meno soggette al turismo di massa, rimangono come dei piccoli tesori nascosti pronti da scoprire.

Se siete alle ricerca di una meta tranquilla, ma allo stesso tempo curiosa e suggestiva, Lussemburgo farà al caso vostro!

Lussemburgo

COSA VEDERE – GIORNO 1

Capitale dell’omonimo Stato, nonché unico granducato rimasto al mondo, la città è perfetta per trascorrere un weekend diverso dal solito.

A solo un’ora di volo da Milano, Lussemburgo è un piccolo gioiello dall’aspetto medievale immerso nella natura.Il centro storico è sicuramente il punto principale da cui partire con la visita. Dichiarato patrimonio UNESCO nel 1994, offre diverse attrazioni, come la Place d’Armes, la piazza principale della città, e il Palazzo Granducale, residenza ufficiale dei Granduchi del Lussemburgo, visitabile internamente solo durante i mesi estivi quando i sovrani si spostano nella dimora di Colmar per le vacanze.

Lussemburgo

Per conoscere tutta la storia della città, si può entrare al Museo Nazionale di Storia e d’Arte di Lussemburgo, formato da 4 blocchi espositivi in grado di offrire una panoramica completa della vita della capitale. A pochi metri di distanza troviamo la Cattedrale di Notre Dame che, proprio come la sua omonima parigina, presenta delle caratteristiche guglie gotiche ed è uno dei simboli della città.

Lussemburgo

È possibile accedere alla cripta dove sono sepolti molti dei Granduchi di Lussemburgo.

Procedendo verso i confini del centro storico è d’obbligo continuare la passeggiata su il Chemin de la Corniche, un sentiero panoramico ribattezzo “balcone d’europa” e ammirare le valli e il magico paesaggio che circondano la città.

Palazzo Granducale: €7.00

Museo Nazionale di Storia e d’ Arte di Lussemburgo: €5.00

 

COSA VEDERE – GIORNO 2

Lussemburgo si può definire “una città su due piani” in quanto una parte di essa, chiamata Grund, si trova nella valle sottostante il resto della capitale. Si può accedere a questo quartiere soltanto a piedi o tramite un ascensore che attraversa un grosso promontorio roccioso.

Lussemburgo

Il Grund ha un fascino particolare: attraversato dal fiume Alzette, ha mantenuto le caratteristiche architetturali dell’epoca ma allo stesso tempo si è arricchito di piccoli locali e ristoranti tipici in grado di soddisfare le esigenze di turisti e non. È proprio passeggiando tra le via della città bassa che si può accedere alla Casematte du Bock, un vero e proprio labirinto di circa 20km scavato nella roccia. Edificato nel 1745 con scopo difensivo, si era trasformato al tempo in una vera e propria città sotterranea dove, oltre ai soldati, ospitava anche operai e artigiani. Diventanti anch’essi patrimonio UNESCO, questi enormi cunicoli hanno dato rifugio, durante le due guerre mondiali, a più di 35.000 persone. Ma Lussemburgo non è solo storia e paesaggi fiabeschi: per rendersene conto basta raggiungere il distretto di Kirchberg, la zona più moderna e istituzionale della città.

È tra questi grattacieli infatti che hanno sede importanti organismi europei come la Corte dei Conti e la Corte di Giustizia, ma anche il Mudam, Museo d’Arte Moderna, che merita una visita sia per l’ originalità delle opere esposte, sia per ammirare la particolarità del palazzo stesso.

Lussemburgo

Casematte du Bock: €7.00 adulti, €3,50 ridotto (chiuso nei mesi di Dicembre e Gennaio)

Mudam: € 8.00

COSA VEDERE – GIORNO 3

Se si ha un terzo giorno a disposizione, non si può non recarsi Vianden, un suggestivo borgo medievale a Nord di Lussemburgo. A dominare la città dall’alto di una rocca strategica, c’è un affascinante castello che ricorda i film Disney. Grazie all’audioguida fornita insieme al biglietto d’ingresso sarà possibile scoprire tutti i segreti di questo palazzo fiabesco.

Lussemburgo

DOVE MANGIARE

I ristoranti dove gustare cibo tipico come il Gudd Mat Gaardebounen (carne di maiale affumicato con fave bollite) non mancano, ma tra i più consigliati troviamo sicuramente la Brasserie Um Dierfgen e il Aubergine (che dispone anche di deliziosi tavoli esterni per i pranzi primaverili), entrambi nel centro storico.I

INFO UTILI

È possibile acquistare la Luxemburg Card, una tessera di validità variabile che permette di usufruire di tutti i trasporti della nazione e di entrare gratuitamente nella maggior parte dei musei e delle attrazioni turistiche.

I prezzi sono questi: €13.00/1 giorno, €20.00/2 giorni, €28.00/3 giorni.

Possibilità di acquistarla anche in versione family card.

Redazione Pepite
Redazione Pepite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *