Le Librerie più belle del Mondo | Pepite per Tutti
Pepite per Tutti - Lifestyle WebMagazine

Ho sempre guardato con una certa invidia chi riesce ad abituarsi alla tecnologia senza batter ciglio.

Bollette da pagare online, banca online, dottori che si consultano via email, colloqui di lavoro che si fanno via Skype etc.. etc.. Io ho aperto un blog, sono connessa 24 ore su 24, scrivo email praticamente dalla mattina alla sera anche nei weekend, eppure ci sono delle cose a cui non riesco proprio ad abituarmi.

Leggere ad esempio: io da uno schermo proprio non riesco a farlo.

So e comprendo perfettamente la fortuna e la praticità di quei dispositivi che favoriscono la reperibilità e fruizione dei libri, eppure, nonostante anche io ne possegga uno e lo trovi davvero comodo, non riesco a fare a meno del piacere di sfogliare un giornale o di mettere il segnalibro con su disegnati i gatti tra le pagine del romanzo che sto leggendo.

Un preconcetto? Sì, può darsi, ma da sempre per me leggere è sinonimo di tempo e il tempo è qualcosa che non ha bisogno di praticità o velocità; il tempo non ha bisogno di altro se non di sè stesso per essere perfetto. Concedersi un pomeriggio o anche solo un’ora per leggere un libro è qualcosa che non necessita di altro se non di un buon libro e del tempo per goderselo.

Ecco perché le librerie restano dei posti silenziosamente magici, perché sono i luoghi in cui il tempo di scegliere, di farsi incuriosire da un titolo o da una copertina è davvero sacro e appartiene solo a noi.

Anche se sempre più rare, restano nel mondo una manciata di librerie che continuano a preservare il piacere delle pagine da sfogliare, delle note da scrivere a matita a margine delle pagine e dei segnalibri che io amo tanto regalare e che aiutano a non perdere il filo della storia.

In Italia, la libreria Acqua Alta a Venezia vende volumi nuovi e usati tra barche, canoe e gondole usate al posto degli scaffali: dai best seller ai grandi classici passando per il cinema e i fumetti, oltre che essere rifornitissima, è anche una meta obbligata tra le meraviglie da visitare di questa città piena di tesori.

Libreria Acqua Alta – Credits:www.venezia.net

Libreria Acqua Alta – Credits:www.venezia.net

Entrambe a Parigi,  The Abbey Book Shop e  Shakespeare and Company, nel quartiere latino la prima e primissima libreria di volumi anglosassoni la seconda, sono decisamente celebri in città e rappresentano un punto d’incontro per appassionati di letteratura inglese e non solo.

Shakespeare and Company – Credits: windsweptwishesx.blogspot.com

In Portogallo la Livraria Lello è un posto suggestivo e particolarissimo, con un’architettura che la fa assomigliare a quelle vecchie biblioteche magiche di Hogwarths.

Livraria Lello – Credits: Flickr Raul Lieberwirth

Chic and easy Lutyens and Rubistein a Londra non poteva che essere in Notting Hill vanta, tra le altre cose, anche un’ottima selezione di libri per bambini.

Lutyens and Rubistein – Credits: www.eskimeyenkitaplar.com

Il nome la dice lunga: Cook and Book in Belgio è un concept store interessante che in otto stanze diverse unisce food e libri con un mix interessante e una cornice curatissima.

Cook&Book – Credits: www.cookandbook.be

Cook&Book – Credits: www.cookandbook.be

A Santorini Atlantis Book si staglia tra il bianco tipico delle costruzioni greche: aperta ormai da più di dieci anni propone anche libri e veri e propri atlanti di viaggio per programmare prossime avventure e nuove scoperte, sotto il sole caldo della Grecia.

Atlantis Book – Credits: Cara Tobe

 

 

Powered by WPeMatico